Unterstützen Sie das Referendum gegen den Bundesbeschluss vom ….. über das «Massnahmenpaket zugunsten der Medien»

Di che cosa si tratta

  • Consiglio federale e Parlamento vogliono, oltre alla SSR/SRG finanziata con canoni obbligatori, vogliono ora rendere anche i media privati dipendenti dalla politica mediante miliardi di franchi. Dei ricchi gruppi mediatici, che perfino durante la pandemia di coronavirus fanno grandi utili, dovrebbero ora ricevere annualmente 178 milioni di franchi dalla Confederazione. 
  • In aggiunta, annualmente confluiscono nelle emittenti radio e TV dei gruppi mediatici 81 milioni di franchi dell’introito dei canoni SSR/SRG.
  • Oltre a ciò, grazie all’aliquota ridotta dell’IVA, i media sono sostenuti dallo Stato con ca. 130 milioni dii franchi l’anno.

In totale, i media privati costano ogni anno ai contribuenti ca. 400 milioni di franchi. Aggiunti ai canoni TSSR/SRG, fanno annualmente l’importo esorbitante di 1,7 miliardi!

Ecco perché i media di Stato sono sbagliati

  • L’adagio popolare dice: «Chi paga i suonatori, sceglie la musica.»
  • I media di Stato non possono adempiere alla loro funzione di quarto potere nello Stato e nuocciono alla democrazia.
  • Le sovvenzioni statali significano la fine dei media liberi e indipendenti in Svizzera.
  • Con l’acquisto dei media, la politica annienta la libertà di stampa e di opinione.

Quando lo Stato nutre i media, questi diventano media di Stato.

Ecco perché è necessario il referendum

  • Gruppi quotati in borsa e ricchi editori non hanno decisamente bisogno di sovvenzioni.
  • I media finanziati dallo Stato impediscono il dibattito pubblico, distruggono il pluralismo mediatico e sono puro veleno per la democrazia.
  • Poiché, deliberatamente, i giornali gratuiti e i media elettronici non vengono sovvenzionati, lo Stato consolida i dannosi monopoli mediatici. Vaste fasce della popolazione vengono così miratamente escluse dalla formazione dell’opinione politica.

Aiutateci a salvare la nostra libertà d’opinione e la nostra democrazia diretta! Sostenete il referendum!

NO ai media prezzolati

News